L’e-commerce di prossimità è l’acquistare on-line non dalle grandi piattaforme ma dal negozio sotto casa. Con l’emergenza covid-19 si è creata una situazione che rende molto profittevole se non indispensabile questa forma di vendita per la quasi totalità delle attività.

“Durante il lockdown il 75% delle persone che ha comprato on-line non lo aveva mai fatto e il 77% aziende a campione dichiara un aumento di nuovi clienti acquisiti già dalle prime due settimane. Nel primo quadrimestre del 2020 ci sono stati 2 milioni di nuovi consumatori on-line che ha portato all’abitudine di acquistare on-line ben 29 milioni di Italiani. Sì prevedeva di raggiungere questi numeri in 4 anni e invece questa situazione eccezionale ci ha portato a conseguirli in poco più di un mese.)”

(dati rilevati da un’indagine Netcomm)

Quanto parliamo di e-commerce di prossimità non intendiamo un canale che vada a sostituire la vendita diretta in negozio ma anzi che si integri con essa. Si tratta di abbattere le barriere tra i canali di vendita on-line e off-line e dil concentrarsi esclusivamente sul processo d’acquisto dei clienti che possono scegliere, ordinare e pagare i prodotti on-line e poi passare a ritirarli il negozio.

QUALI SONO I VANTAGGI DELL’ECOMMERCE DI PROSSIMITÀ

Il primo vantaggio evidente è una forte fidelizzazione del cliente che una volta abituatosi ad ordinare con un click nel momento stesso in cui gli nasce un bisogno non tornerà più indietro. Una forte spinta all’uso di questa forma ibrida di acquisto è sicuramente legato al fastidioso fenomeno delle code davanti ai negozi, nessuno ama perdere tempo.
La facilità di entrare in contatto con il nostro negozio preferito nel momento in cui ci passa per la mente migliora notevolmente la percezione dell’esperienza da parte del cliente.

L’e-commerce di prossimità aiuta le attività ad ottimizzare gli investimenti e il magazzino perché, in molti settori, il cliente accetta di fare l’ordine oggi e aspettare due o tre giorni per avere la merce. Lo stesso cliente difficilmente apprezza di dover passare in negozio due volte: una per ordinare e l’altra per ritirare.

COME SPINGERE I CLIENTI ALL’ACQUISTO

Offriamo la consegna in giornata. In questo modo riusciremo a fare la differenza rispetto ai grandi e-commerce. L’offerta deve essere chiara e semplice come ad esempio la consegna in giornata per tutti gli ordini effettuati entro le 15.
Organizzarsi in modo che il ritiro in negozio eviti al cliente code e perdite di tempo farà si che molti opteranno per questa formula evitandoci di dover fare troppe consegne.

Il contatto diretto con il cliente nel momento della consegna vi consente di mettere in atto strategie di fidelizzazione come sconti speciali e coupon.

Comunichiamo all’interno del negozio e nei dintorni con cartelloni volantini e lavagne. Anche se non troppo usato il QR code in questo caso ci può essere di molto aiuto.

Della vendita on-line un fattore fondamentale è la fiducia, cosa che nell’e-commerce di prossimità già abbiamo visto che i clienti ci conoscono e frequentano da tempo.

Questo è il momento giusto per rivedere i nostri processi di vendita ed unificare la vendita in posto fisico e quella on-line. Gli studi stimano che a livello mondiale nel prossimo periodo i settori che cresceranno di più saranno l’e-commerce con un aumento del 55%, il food con un più 23% e il settore farmaceutico che si assesta su un più 15%.

Se vuoi ottenere ottimi risultati anche un’operazione che può sembrare semplice come l’e-commerce di prossimità ha bisogno di uno studio di fattibilità e di un’analisi economia.
Per aiutarti a prendere una decisione e a capire se ne vale la pena nel tuo caso specifico abbiamo preparato un e-book in cui troverai la tutte le informazioni che ti possono servire, dagli strumenti più efficaci fino ad uno schema che ti guiderà passo passo per prendere una decisione ponderata.

Stai pensando anche tu ad un e-commerce di prossimità?

Richiedi adesso l’e-book che ti permetterà di non commettere errori di valutazione.

Scarica il PDF