Stai pensando che è forse il momento per la tua azienda di pensare a vendere su internet? Aprire un canale di vendita on-line è impegnativo tanto quanto l’apertura di un punto vendita fisico, si, anche dal punto di vista economico, quindi vediamo insieme come studiare un piano di fattibilità che ti permetta di investire con oculatezza sul tuo e-commerce.

La prima cosa da fare è fare chiarezza partendo con il redigere un piano d’azione per il nostro e-commerce. Di seguito vedremo in maniera sintetica per punti quali sono le voci da prendere in considerazione.

Prima di iniziare questa elenco di azioni voglio soffermarmi su due aspetti fondamentali di questo percorso:

Il primo è fare una analisi della nostra concorrenza:
Di default quando iniziamo un nuovo progetto, ad esempio un sito, tra le prime domande che facciamo al cliente è di indicare i siti dei suoi concorrenti. Riteniamo questa azione fondamentale per il solo fatto che ci sia già stato qualcuno che ha fatto il percorso che stiamo per intraprendere.
L’andare ad analizzare le soluzioni già sviluppate in maniera più o meno corretta è senza dubbio un ottimo punto di partenza.

In un progetto di e-commerce è ancora più importante per capire

  • Costi e margini di profitto  a cui possiamo ambire
  • Eventuali  modelli di business alternativi
  • Strategie di marketing utilizzate

In particolare ci soffermiamo velocemente sull’analisi strategie di marketing utilizzate
Andare a vedere dove si è puntato: sul sito? Sui social? E se sì su quali i nostri concorrenti sono presenti e con che approccio?
Esiste un blog, quindi vengono sviluppati dei contenuti, e che tipo (immagini, video, audio, ecc). Sono presenti su google con annunci a pagamento (Google ADS)? E se si con che termini vengono fuori? Gli annunci sono presenti costantemente nell’arco di più settimane oppure no?
Analizzare i termini ricerca sarà una operazione che ovviamente andremo a fare con gli strumenti adeguati.
E ancora quali piattaforme vengono utilizzate dai nostri concorrenti?
Sono presenti nei market-place?
E se si andare ad analizzare le dinamiche di vendita

TUTTE QUESTE INFORMAZIONI CI SONO ESTREMAMENTE UTILI PER CAPIRE IN CHE MARE CI STIAMO BUTTANDO.

Altro aspetto che riteniamo FONDAMENTALE è l’individuazione della persona a cui stiamo per andare a vendere i nostri prodotti.
Uno degli errori più frequenti che si commettono e investire troppo tempo sulla scelta delle tecnologie che andremo a utilizzare perdendo di vista l’obiettivo finale che è la vendita.

Individuare il nostro target di riferimento (il famoso buyer persona) ci sarà fondamentale nelle azioni di marketing che andremo a fare, come ad esempio le scelta dei canali social su cui essere presenti o ancora più in generale sulla tipologia di contenuti che andremo a sviluppare.

Lo slogan deve essere “CONOSCI IL TUO PUBBLICO”

Detto questo ecco in estrema sintesi come dovrebbe essere suddiviso un piano marketing per il tuo e-commerce:

  • 1) I prodotti

  • 2) Canali e fornitori

  • 3) Tecnologia e software

  • 4) Target di mercato

  • 5) Ricerca di mercato

  • 6) Strategia di marketing

  • 7) Obiettivi finanziari

Utilizza un documento in cui andare a descrivere le varie voci.

1) La prima voce sono i prodotti:

in questa sezione, fornirai una panoramica del prodotto o dei prodotti in questione. Inserirai una breve descrizione dei prodotti, lo scopo dei prodotti e il motivo per cui è stato sviluppato (ricorda di conoscere il tuo pubblico e lo scopo di questo piano per mantenere le cose chiare e coerenti.)
Quanto costerà il prodotto agli acquirenti? Perché è stato deciso questo prezzo? Verranno previsti sconti per un determinato pubblico o in determinati intervalli di tempo?
Quanto costa produrre il prodotto.

2) Canali e venditori:

Dove venderai il tuo prodotto online? Vai sito per sito e spiega cos’è il venditore, perché hai scelto quel venditore, quali conflitti o omissioni devono essere menzionati su quel canale e quali costi puoi aspettarti di pagare per l’utilizzo di quel venditore (commissioni di elaborazione della carta di credito, ordini commissioni, percentuali di markup, ecc.).

  • Sito aziendale
  • Canale n. 1 (Spiega perché hai scelto questo canale, elenca eventuali dubbi o priorità ed elenca tutti i costi associati)
  • Canale n.2 
  • Canale ….

3) Technology and Software

A parte il tuo sito Web, quale tecnologia software utilizzerai per vendere il tuo prodotto online? Utilizzerai Google Analytics per tenere traccia dei pixel per canali e pagine di social media diversi? Utilizzerai Shopify per gestire il tuo negozio online? Collegherai Shopify al tuo CRM? Utilizzerai Salsify per gestire e monitorare i tuoi fornitori? Descrivi tutti i software importanti da conoscere nella sezione seguente.

  • Technologia 1

4) Target di mercato

Utilizza questa sezione per delineare l’acquirente previsto per i prodotti e perché trarrebbero beneficio da ciò che vendi online. 1

  • Compratore Persona
  • Dimensioni del mercato
  • Strategia di fidelizzazione dei clienti

5) Ricerca di mercato

Utilizza una SWOT analisi, individuando i tuoi punti di forza, debolezza, opportunità e minacce

6) Strategia di marketing

Descrivi le iniziative di marketing che prenderai per invitare persone alle pagine dei tuoi prodotti. C’è una buona probabilità che non utilizzerai tutti questi canali di marketing o che utilizzerai piattaforme che non abbiamo delineato qui. Sentiti libero di aggiungere o rimuovere piattaforme come ritieni opportuno!

  •  di ricerca a pagamento
  • Social Media Marketing
  • Retargeting
  • Email Marketing
  • Content Marketing Annunci
  • Keyword Research and SEO
  • Ecc

Se applicabile, ogni iniziativa di marketing dovrebbe includere budget, tempistica e punto di contatto

7) Obiettivi finanziari

Stabilisci gli obiettivi finanziari che hai per questo prodotto determina un periodo di tempo per il tuo investimento.
Obiettivi suddivisi per canale di vendita e se riesci per unità di prodotto venduto.

Stai pensando anche tu ad un e-commerce di prossimità?

Richiedi adesso l’e-book che ti permetterà di non commettere errori di valutazione.

Scarica il PDF